Nasce l’elisir AMARO SAN PELLEGRINO

In una bottega antiquaria di Bergamo Alta, cinta dalle antiche mura venete, oggi patrimonio dell’UNESCO, abbiamo scoperto una pergamena datata 16 aprile 1912 di una vecchia distilleria, chiusa nel secondo dopoguerra, su cui è prodotta una bottiglia del Premiato Amaro San Pellegrino, la prima testimonianza concreta della sua lunga tradizione.

Abbiamo attualizzato l’antica ricetta, che prevede l’infusione di erbe officinali e piante aromatiche alpine (genziana, menta piperita, achillea, china, aloe, artemisia, arancio amaro) in alcool e acqua della valle di San Pellegrino (BG), sede dell’antica stazione termale, e dato vita a un amaro dopo pasto da servire freddo, apprezzato per la sua gradevolezza e digeribilità.


Per maggiori informazioni:
www.premiatoamarosanpellegrino.it